Libri editi

Umberto Saba-Pier Antonio Quarantotti Gambini

Caro 48. Carissimo Saba. Lettere edite ed inedite 1930-1957

Il maestro, Saba, e il suo giovane allievo, Quarantotti Gambini: un carteggio umano e poetico uscito la prima volta, con molti tagli e censure, nel 1965 per Mondadori con il titolo Il vecchio e il giovane a cura di Linuccia Saba. Ora, nel 2015, a cura di Daniela Picamus, viene ripubblicato con notevoli integrazioni.

SCOPRI DI PIÙ

Carlo Michelstaedter

I figli del mare

Primo libro d'artista in assoluto dedicato al filosofo goriziano Carlo Michelstaedter, in occasione del centenario della tragica scomparsa (settembre 2010).

SCOPRI DI PIÙ

Svevo Italo

Favole

Libro d'artista contenente le Favole di Svevo con premessa di Pietro Spirito e acquerello di Ugo Pierri. Libro promosso dal Circolo della Cultura e delle Arti di Trieste in occasione dell'avvicinarsi del 150.o anniversario della nascita dello scrittore triestino.

SCOPRI DI PIÙ

Marin Biagio

I mesi dell’anno

Le dodici poesie, in lingua italiana, sono apparse per la prima volta nel 1961 per l'ALUT di Trieste in tiratura limitata, con la dedica dall'autore a Letizia Svevo e Antonio Fonda Savio in occasione del conseguimento del premio letterario intitolato a Italo Svevo. A 50 anni di distanza la plaquette viene ristampata con il patrocinio del Circolo della Cultura e delle Arti di Trieste. Sono presenti un'introduzione di Elvio Guagnini, un saggio di Marco Menato su Franco Riva e Stelio Crise, una nota editoriale sulla storia della silloge.

SCOPRI DI PIÙ

Caproni Giorgio

Nessuna frontiera

Nel ventennale della morte di Giorgio Caproni, uno maggiori poeti del Novecento italiano, la Biblioteca Civica "Vincenzo Joppi" promuove la pubblicazione di sei frammenti poetici sul tema del viaggio tradotti in friulano da Pierluigi Cappello, Premio Viareggio-Rèpaci 2010 per la sezione poesia. Ogni esemplare, stampato su carta di pregio in soli 60 esemplari numerati, presenta una stampa alchemica ai sali d'argento di Sergio Scabar, diversa per ciascun esemplare, ed una incisione a puntasecca di Ernesto Paulin tirata dal maestro Federico Santini. Premessa di Luigi Reitani ed introduzione di Romano Vecchiet. Il volume esce quale n. XVI della rinata e prestigiosa collana Concilium Typographicum appartenuta a Franco Riva.

SCOPRI DI PIÙ