Libri rari e di pregio

Aldini Giovanni

Saggio di osservazioni sui mezzi atti a migliorare la costruzione e l’illuminazione dei fari con appendice sull’illuminazione dei fari col gas

1823, Imperiale Regia Stamperia

Milano, Imperiale Regia Stamperia, 1823. In 4°, VIII, 208, [2] p., con 7 tavole fuori testo calcografiche (di cui 6 ripiegate) rifinite all’acquerello e una testatina calcografica con veduta di Venezia, Trieste, Promontore, l’Istria. Legatura in marocchino rosso con elegante bordura floreale impressa in oro. Timbro della Libreria Umberto Saba. Edizione originale di questa importante opera sull’ingegneria e meccanica dei fari marini in cui si descrive il rivoluzionario sistema di alimentazione a gas sperimentato, per la prima volta, al porto di Trieste. Le tavole, tutte ottimamente acquerellate da mano coeva, rappresentano il fanale di Salvore, il faro del promontorio Sigeo, il faro di Bologna di Mare, la torre del faro di Eddy-Stone, la lanterna di Genova, quella di Livorno, il faro del golfo di Finlandia, i fanali girevoli eseguiti a Vera Crux, a Leibh, a Bell-Rock, a Flat-Holmes. La testatina calcografica in ovale posta al principio dell’opera raffigura i porti lungo le coste dell’Istria e la situazione determinata dal nuovo fanale erigendo a Promontore.

SCOPRI DI PIÙ

Caldana Marco Petronio

Clodiados libri 12. christianissimo Ludouico magno Galliae, Nauarrae, &c. regi inuictissimo sacri Marci Petronij co. Caldanae

1687, Girolamo Albrizzi

Venetijs, ex Hieronimo Albricio in Vico D. Iuliani, 1687. In 4°, [12], 1-232, X, 233-305, [3] p., vignetta calcografica con stemma reale di Francia sul frontespizio. Legatura in tutta pelle con fregi in oro alle armi del cardinale Annibale Albani (1682-1751) su entrambi i piatti: tre monti all’ita- liana nella metà inferiore, stella a otto punte in quella superiore in scudo con ornamento a dodici nappe senza croce astile, come d’uso all’epoca. Opera nota in una diecina di esemplari (Roma: Nazionale Centrale, Padova: Seminario Vescovile, Trieste: Biblioteca civica Attilio Hortis, Parma: Biblioteca Palatina, Capitolare di Verona, Polo Regionale siciliano, Maribor), sconosciuta alla Library of Congress e alla Bibliothèque Nationale de France. L’esemplare presenta analogia con l’unica altra copia nota (Padova, Biblioteca del Seminario vescovile) perché comprende le 5 carte numerate con cifre romane minuscole (da i a x) inserite dopo p. 232 e costituite da due bifogli segnati; inoltre, ancora una volta analogamente all’esemplare di Padova, a c. 2G1r i primi versi risultano sostituiti da altri stampati su una striscia di carta da incollare sopra che nel ns. esemplare sono conservati in una busta cartacea.

SCOPRI DI PIÙ

Miguel Saavedra de Cervantes

Le luminose geste di Don Chisciotte disegnate ed incise da Francesco Novelli in XXXIII tavole con spiegazioni

1819, Tipografia di Alvisopoli

Venezia, Tipografia di Alvisopoli, 1819. In 4°, [2] c., XXXIII tavole di spiegazione dei passi letterari (La pazzi mostra a Don Chisciotte la sua Dulcinéa, Don Chisciotte armato esce in campagna, ecc.) con relative XXXIII tavole incise, [2] p. finali con colophon che recita «Edizioni di esemplari cento e due in carta colorata di Francia. Nella tipografia di Alvisopoli in Venezia nel mese di settembre MDCCCXIX». Leg. coeva in pergamena rigida, dorso arrotondato, tassello in cuoio rosso su cui è impresso in oro la scritta “Don Chisciotte”; piccola etichetta di vecchia collocazione “168”. Esemplare proveniente dalla Libreria antiquaria di Umberto Saba come si evince dal timbro e da suoi segni a matita “119. 9zzz” e “d9zz / 1 / 50” (cfr. http://cervantes.tamu.edu/ V2/CPI/iconography//pres.html).

SCOPRI DI PIÙ

Vincenzo Coronelli

Blasone veneto, o Gentilizie insegne delle Famiglie patrizie

1706, Giovanni Battista Tramontin

Venezia, Stampato da Gio. Battista Tramontin, e si trova nella Libr. del Rovinetti alla Verità, 1706. In 16°, [6] c. con occhietto, antiporta, frontespizio, dedica e due carte di Indice, 114 di tavole incise in rame con le armi di Venezia e dei Dogi, il Leone di San Marco e moltissimi stemmi delle famiglie patrizie venete (e friulane). Antiporta incisa in rame con titolo Gl’Argonauti dentro cartiglio. Legatura coeva in pergamena rigida, macchia di umidità nel piatto posteriore. Seconda edizione dopo quel del 1693. Timbro della Libreria Umberto Saba. Cfr. Armao 54-55; Cicogna 2222.

SCOPRI DI PIÙ

De Mertens Charles

Trattato delle peste del celebre signor dottor De Mertens dalla latina nell’italiana favella trasportata dal signor Lorenzo Rondolini, dottore di medicina e Membro dell’Accademia degli Arcadi Romano-Sonziaci

1786, Stamperia Governiale

Trieste, Ces. Reg. Privilegiata Stamperia Governiale, 1786. In 4°, [4]-157, [1] p., leg. in carton- cino rigido con copertina che presenta una composizione geometrica con al centro, dentro un ovale, la scritta “Mertens Trattato della peste” e sotto, in un rettangolo, “Traduzione del dottor Rondolini”. Esempl. abilmente restaurato proveniente dalla biblioteca di Cesare Pagnini a sua volta acquistata dalla Libreria antiquaria Umberto Saba come da timbro.

SCOPRI DI PIÙ

Casanova Giacomo

Histoire de ma Fuite des Prisons de la République de Venise qu’on appelle les Plombs Écrite a Dux en Bohême l’année 1787 par Jacques Casanova de Seingalt Réimpression textuelle de la rarissime édition originale de Leipsick 1788 Accompagnée d’une Notice et d’un Essai de Bibliographie Casanovienne

1884, Moquet

Par L.B. de F. Bordeaux, V.ve Moquet Libraire-Éditeur, 1884. In 8°, [8]-XXXI-[4]-270-3-[9] p. Legatura in mezza pelle marocchino verde, conservate le copertine originali in brossura editoriale. Tiratura limitata recante nr. 149/350 su carta Vergé de Hollande. Con 3 tavole fuori testo in bianco e nero. Esemplare in barbe.

SCOPRI DI PIÙ

Casanova Giacomo

Memoires de J. Casanova De Seingalt Écrits par lui-même. Édition nouvelle publiée sous la direction de Raoul Vèze, d’après le texte de l’édition princeps / Leipzig-Bruxelles-Paris (1826-1838). Variantes [des éditions Schütz et Paulin-Rosez] et Commentaires historiques et critiques. Tome I. [XII]. Introduction d’Octave Uzanne

1924, Éditions de La Sirène

Paris, Éditions de La Sirène, 1924 [-1935]. In-8°, 12 v., v.1: CII-[1]-340-[4]; v. 2: XXI-[3]-326-[4]; v. 3: XXXI-361-[7]; v.4: XXXI-351-[5]; v. 5: XIV-347-[5]; v. 6: XXX-[2]-351-[5]; v.7: XXIX-348-[4]; v. 8: XLVI-316-[4]; v. 9: XXI-434-[6]; v. 10: XXXIV-365-[5]; v. 11: XLVI-350-[6]; v. 12: XXXVI-338-[8] p. Legatura coeva in brossura, conservate tutte le copertine originali, edizione in carta Alfa Vergé. Con 99 tavole fuori testo in bianco e nero.

SCOPRI DI PIÙ

Memmo Lorenzo

[Datosi riflesso alle istanze rassegnate dalli Bancali e Guardiano uscito della Scuola della Madonna de’ Mascoli nella Ducale Basilica di S. Marco diretti ad evitare gli sconcerti negl’incontri de particolari, ed anche Pubblici Funerali]

1795, S.e.

Venezia, 5 ottobre 1795. Pergamena (mm 280×285), 1 c. In alto bellissima miniatura con Leone di San Marco con il libro aperto e varie decorazioni floreali. In basso a destra firma «D[omi]no Lorenzo Memo». Esempl. ben conservato.

SCOPRI DI PIÙ

Minucci Minuccio - Sarpi Paolo

Historia degli Uscocchi … coi progressi di quella gente sino all’anno MDCII [allegati: Aggionta all’Historia degli Uscocchi … continuata sin all’anno MDCXIII; Supplimento dell’Historia degli Uscocchi]

1602, S.e.

1. [Venezia], 1602; 2-3. [Venezia], 1617. In-4°, 63, 58, 58 p. Legatura in cartonato rigido, dorso arrotondato con etichetta in cuio che riporta il titolo in oro. Prima parte Pubblicata a Venezia nel 1606: cfr. Melzi, Dizionario di opere anonime e pseudonime, II, p. 48 e Autori italiani del Seicento, I, p. 144, n. 606. Seconda a cura di Paolo Sarpi e pubblicato probabilmente a Venezia nel 1617 (cfr. Letteratura Italiana Einaudi e catalogo in linea della British Library) ed infine il Supplimento sempre a Venezia nel 1617 a cura di Sarpi (Per il nome dell’A., luogo e data di edizione cfr.: BL Italian, 17th cent., vol. 2., p. 581). Esemplare proveniente dalla Libreria Umberto Saba come da indicazione a matita «Saba 90» nel contropiatto anteriore. Su Minucci di Serravalle vedi http:// www.treccani.it/enciclopedia/minuccio-minucci_(Dizionario-Biografico). Esemplare in perfette condizioni, completo.

SCOPRI DI PIÙ

Pirano Statuti

Leggi statutarie per il buon governo della Provincia d’Istria delle Comunità, Fontici, Monti di Pietà, Scuole, ed altri Luochi Pii, ed Offizj della medesima … raccolte, e stampate sotto il reggimento dell’Illustrissimo, ed Eccellentissimo signor Lorenzo Paruta, podestà, e Capitanio di Capodistria. Con il beneplacito dell’Eccellentissimo Francesco Bonaldi cittadino veneto originario

1757, S.e.

Senza editore, Anno Domini, 1757. In-4°, 55, 96, 184, 124 p., frontespizio con vignetta xilografata che riproduce il Leone di San Marco con libro aperto. Legatura coeva in pergamena rigida, dorso con tassello in cuoio, un po’ abraso, contropiatti in carta marmorizzata policroma. Questi i capitoli di tale importante sunto di leggi della città di Pirano: Autorità del podestà e capitanio di Capodistria; Instituzione del magistrato di Capodistria; In materia de fontici, comuintà [sic], scuole, monte, colletraria, ogli, e sali; In materia di cause civili e criminali e per il buon Governo e privilegj della Provincia. Esempl. in ottime condizioni.

SCOPRI DI PIÙ